tel +39 0143882044 - info@makos.it

Rivestimenti

Guida alla scelta di Materiali e Rivestimenti

I Materiali

Il rivestimento di una porta blindata rappresenta l’elemento di primo impatto che ci induce ad esprimere la nostra valutazione estetica, ma la sua scelta è condizionata da molti altri fattori quali l’utilizzo, la funzionalità, la durata e non ultimo il costo.

Il rivestimento interno della porta solitamente è costituito da un pannello liscio sp.7 mm, ancorato all’anta con cornici perimetrali in legno, fissate con viti incassate e nascoste da tappi in tinta che permettono di smontare e rimontare il rivestimento senza danneggiarlo in caso d’interventi straordinari sugli organi di chiusura.
Il rivestimento esterno è ancorato all’anta tramite carenature metalliche perimetrali.

 

 

Pannelli in mdf con rivestimento melaminico

makos26Questi pannelli sono costituiti da un supporto in fibra di legno (MDF) sp.7 mm. che conferisce ottime caratteristiche di resistenza meccanica e stabilità dimensionale ma che non può essere posto all’esterno perché non idrofugo. Il supporto in MDF viene rivestito da un lato con un foglio sintetico che riproduce l’essenza legnosa, protetto con resine termoindurenti che conferiscono una straordinaria resistenza alle abrasioni.
I risultati dei test relativi alla resistenza ai graffi e all’abrasione rappresentano le caratteristiche più interessanti di questo prodotto attestati dalla scheda tecnica completa. A titolo esemplificativo:
Resistenza alla graffiatura (DIN 68861/81 P.4) = 4 N
Il valore raggiunto non è mai stato ottenuto da nessun pannello verniciato
Resistenza all’abrasione (DIN 68861/81 P.2) = RA 1.610
Il valore raggiunto è paragonabile al laminato plastico, comunque 4 volte superiore ad una superficie verniciata.

Pannelli in truciolare con rivestimento acrilico

Questi pannelli sono costituiti da un supporto in fibra di legno (truciolare) rivestito con acrilico lucido all’esterno e bilanciato con polistirene goffrato nella parte interna per uno spessore totale di 7 mm.

Pannelli in mdf con rivestimento in lastra di pietra

Questi pannelli sono costituiti da un supporto in fibra di legno (MDF) rivestito con un foglio impiallacciato di pietra vera, per uno spessore totale di 5 mm. un materiale leggero, flessibile, multicolorato che dà illimitate possibilità di applicazioni. Ogni superficie presenta caratteristiche di consistenza, colore e aspetto tipiche della pietra dalle quali sono state ricavate.

Pannelli in mdf o truciolare impiallacciati in essenza

Questi pannelli sono costituiti da un supporto in fibra di legno (truciolare o MDF) sp.7 o sp.13 mm. impiallacciato in essenza di legno ricavata dai più pregiati legni disponibili sul mercato.
Anche il retro del pannello viene controplaccato affinché non si verifichino tensioni differenziate tali da deformare il pannello.
I rivestimenti realizzati con questi pannelli non possono essere esposti agli agenti atmosferici.

Pannelli in schiuma rigida rivestita in lamiera di alluminio

makos16Il pannello è realizzato su di un supporto inerte in schiuma rigida, sulla quale viene applicata una lamiera in alluminio liscia o bugnata, preverniciata o plastificata a effetto legno, per uno spessore totale di 7 mm. Questi pannelli possono essere installati all’esterno perché hanno un’ottima resistenza all’azione degli agenti atmosferici, al punto da essere garantiti 10 anni da rigonfiamenti o alterazioni dovute ad eventuali infiltrazioni d’acqua. Il trattamento della lamiera in alluminio nella versione verniciata è il seguente: fosfocromatazione; verniciatura protettiva al titanio; finitura a polveri poliestere.
Il trattamento di plastificazione della lamiera in alluminio nella versione effetto legno consiste nell’applicare, a freddo, una pellicola in PVC resistente agli agenti atmosferici e ai raggi UV.

Caratteristiche tecniche:
Resistenza alla compressione (ISO 844): Kpa 2600
Conduttività termica a 10°C (ISO 8301): mW/m K 31
Assorbimento d’acqua (ISO 2896): 3%
Stabilità dimensionale 48h a 100 (ISO 2796): 1.0
Temperatura massima d’esercizio: da 120 a 180°C
Reazione al fuoco (DIN 4102) classe B2 (ISO 3582): mm<30

 

Pannelli in mdf grezzo

I pannelli in MDF (Medium Density Fibreboard) sono costituiti da legno finemente macinato agglomerato con resine che ne garantiscono la coesione e la stabilità dimensionale. Viene utilizzato in vari spessori e in abbinamento alla verniciatura pigmentata a base acqua per i rivestimenti laccati. Per i pannelli che non vengono esposti agli agenti atmosferici viene utilizzato l’MDF Standard, per quelli da esterno si utilizza l’MDF Exterior agglomerato con resine idrofughe, la cui resistenza agli agenti atmosferici è assicurata dall’avvenuto superamento dei seguenti test di prova:

Test d’immersione (EN 321) – un giorno di immersione in acqua a 12°C e due giorni a 70°C, ripetuti tre volte
Test di bollitura (EN 1087-1) – bollitura in acqua per 2 ore

Viene utilizzato in vari spessori e in abbinamento alla verniciatura pigmentata a base acqua per i rivestimenti laccati da esterno.

Pannelli in multistrato FP a fibre parallele

makos19Questi pannelli sono composti da fogli di compensato sovrapposti e incollati con resine melaminiche per resistere maggiormente agli agenti atmosferici (norme EN314 ed EN 636/2) e all’attacco dei microrganismi, mentre la protezione da raggi UV viene fornita da un’adeguata verniciatura. La sua composizione a strati sottili e incrociati gli conferisce un’ottima stabilità dimensionale e viene utilizzato in vari spessori, da 7 a 18 mm. Un’altra caratteristica fondamentale di questo pannello è la presenza nel suo interno, ad un livello ben definito, di uno strato di legno in essenza uguale a quello di facciata e con la fibra orientata allo stesso modo. Questo permette una lavorazione al pantografo che, scavando sino a raggiungere lo strato sottostante rendendolo visibile, conferisce all’insieme un gradevole effetto massello.

Pannelli in massello

Per pannelli in massello s’intendono quelli realizzati con legno massiccio e non agglomerati di legno quali truciolari, MDF, multistrati o altro. Tutto il legname da noi utilizzato viene essiccato con riduzione dell’umidità al 10-12 % che rappresenta il valore medio di stabilizzazione del legno nell’ambiente in cui viene inserito il prodotto.
makos37Si deve però tener presente che persiste un continuo scambio di umidità tra legno e ambiente che può provocare rigonfiamenti e fenditure in direzione di vena che non devono essere considerati difetti ma caratteristica intrinseca del comportamento del legno massiccio. Comunque, per limitare questi fenomeni, è sconsigliata l’esposizione diretta agli agenti atmosferici, anche se il trattamento di verniciatura è specifico per esterni, a base di impregnanti funghicidi e vernici all’acqua.
Esiste infine la possibilità, per alcuni modelli di rivestimento, l’opzione Mix che utilizzando legno massello intelaiato per i contorni e formelle bugnate in multistrato impiallacciato, mantiene il suo aspetto di porta in legno massiccio e può essere installata all’esterno con risultati accettabili.

 

 

 

Back to Top

Benvenuti nello spazio web Makos

Makos è un brand Cosma